riposare bene per ridurre l'irritabilità

Probabilmente ti è già capitato di provare sulla tua pelle come la mancanza di sonno sia causa di irritabilità.  Dopo una notte insonne o molto disturbata, spesso ti capita non solo di sentirti affaticato e poco energico, ma decisamente più irritabile e vulnerabile allo stress.

Molte ricerche scientifiche hanno verificato l’esistenza di una correlazione diretta tra irritabilità e mancanza di sonno.

Quante volte ti è successo di perdere velocemente la pazienza di fronte alle richiesta di un collega, di litigare con il tuo partner senza sapere nemmeno il perché o, ancor peggio, di reagire in modo spropositato con i tuoi figli, che non vedevano solo l’ora di passare del tempo con te?

Mancanza di sonno e irritabilità

Molti studi hanno dimostrato che la mancanza di sonno ha un impatto significativo sul nostro umore, anche quando si tratta di una deprivazione parziale, che talvolta pensiamo non possa avere conseguenze significative.

Anche piccole fluttuazioni notturne nella durata del sonno possono avere conseguenze sul modo in cui le persone rispondono agli eventi nella loro vita quotidiana“, afferma la psicologa Nancy Sin della University of British Columbia.

Abbiamo scoperto che quando una persona dorme meno del solito, non ha la stessa spinta nelle emozioni positive dai suoi eventi positivi“, afferma Sin. Dormire più a lungo, invece, fa sembrare gli eventi positivi ancora migliori e protegge dagli effetti dello stress quotidiano.

Alcune ricerche scientifiche

A tal proposito, i ricercatori dell’università della Pennsylvania hanno effettuato uno studio molto interessante. Sono stati studiati i comportamenti di adulti dopo solamente 1 settimana in cui hanno ridotto il loro riposo a 5 ore a notte.

Un periodo relativamente breve, e una deprivazione di sonno che potrebbe sembrare “irrisoria”. Quante volte ti è capitato di dormire 5 ore? C’è, addirittura, chi oramai considera 5-6 ore come il tempo standard di un buon riposo quotidiano.

Ma non è quello che lo studio ha dimostrato. I risultati sono strabilianti.

Un interessante studio sul sonno e l’irritabilità

Per verificare l’impatto della carenza di sonno sui comportamenti, l’università della Pennsylvania ha condotto uno studio su 16 adulti, tutti in perfette condizioni di salute.

Per 7 giorni consecutivi ai soggetti è stata indotta una deprivazione del sonno del 33%, facendoli dormire circa 5 ore/notte.

L’esperimento ha previsto un’analisi puntuale dello stato di affaticamento e dei comportamenti dei soggetti che, ben 3 volte al giorno, venivano monitorati attraverso test scientifici.

Il monitoraggio, poi, ha previsto una valutazione su diversi parametri: livello di vigilanza psicomotoria, capacità di memorizzazione e presenza di disturbi cognitivo-emozionali.

I risultati

I risultati dei test sono strabilianti. In solo 1 settimana di riduzione del riposo, tutti i soggetti hanno mostrato un peggioramento delle loro capacità di espletare le loro attività normali quotidiane.

Affaticamento, senso di confusione, tensione e un generale disturbo del comportamento è ciò che hanno riportato la maggior parte delle persone studiate.

Si è, inoltre, notato un incremento dei vuoti di memoria.

E la cosa più strabiliante, è che tali effetti sono comparsi già dopo soli 2 giorni di riduzione delle ore di sonno.

Il recupero

Nel momento in cui i soggetti sono ritornati a dormire 7,5 ore circa a notte, gli effetti negativi sono completamente scomparsi.

La notizia allarmante è che ai soggetti interessati, sono serviti dai 2 ai 3 giorni per recuperare la deprivazione accumulata in una sola settimana. Inoltre all’ aumentare dei giorni di deprivazione si è dimostrato essere se sempre più difficile il recupero completo.

E tu? Soffri di irritabilità?

Da quanto tempo ti capita di non dormire più di 5-6 ore a notte? Probabilmente adesso hai capito perché ti senti così stanco e irritabile. E’ anche molto possibile che le giornate in cui ti sembra di vedere “tutto nero” siano quelle in cui hai riposato peggio.

E’, dunque, arrivato il momento di fare qualcosa per migliorare la qualità della tua vita, di come ti senti, e delle tue relazioni.

Cosa fare se il tuo sonno non è di qualità

Sono moltissime le cose che influenzano il nostro sonno. Dalle abitudini pre-sonno, alle luci che sottoponi ai tuoi occhi poco prima di addormentarti, agli alimenti che assumi durante la cena. Persino i colori delle mura della tua camera da letto possono avere un impatto sulla facilità con cui ti addormenti.

Ma ciò che certamente ha un’influenza diretta sulla qualità del tuo sonno è la capacità ci rilassarti completamente quando ti stendi sul letto e appoggi la testa sul tuo cuscino.

Ecco: quello dovrebbe essere il momento in cui senti quella sensazione di rilassamento muscolare istantaneo, che parte da dietro al collo e arriva fino alle estremità; la punta delle mani; la punta dei piedi.

Se questo non ti succede, è il momento di mettere in dubbio il tuo cuscino. Ci hai mai pensato?

L’importanza del cuscino su un buon sonno

Hai mai pensato che, oltre al materasso, il cuscino è un elemento fondamentale per poter ottenere quel tipo di rilassamento profondo?

Lo sai che quando si dorme con il cuscino appropriato, si ha un sonno molto meno disturbato grazie al fatto che il corpo assume una posizione corretta, muscolarmente “neutrale”, che può esser mantenuta per più ore consecutive?

Se il tuo sonno è molto agitato, è molto probabile che stai assumendo delle posture scorrette che il tuo fisico non può sostenere per più ore consecutive. E questo dipende dal fatto che il tuo cuscino non sta supportando la tua testa come dovrebbe e tu cerchi di compensare in qualsiasi modo. Braccia sotto il cuscino, gamba piegata, schiena storta, gomiti sotto la testa.

Qualsiasi cosa pur di trovare un momento di pace … ma a che costo?

Il cuscino adatto a te è quello capace di supportare correttamente la tua testa, allineando il collo alla tua colonna.

Infatti, quando esiste questo corretto allineamento, tutta la colonna può rilassarsi e inviare al corpo un messaggio di relax profondo, attraverso il sistema nervoso. I muscoli si rilassano, i tendini a loro volta possono finalmente smettere di lavorare, …. Tutto finalmente si abbandona ad un sonno profondo

Il cuscino su misura

Ottenere l’allineamento della colonna non è immediato, perché dipende da moltissimi fattori, primo tra tutti la tua posizione di sonno.

Dormire di lato ti porta ad avere necessità differenti rispetto a chi dorme a pancia in su. Inoltre la fisicità di ognuno di noi è differente, per cui puoi ben immaginare che ognuno di noi ha bisogno di un cuscino differente, così come avviene per le altre parti del nostro corpo.

Cosa si prova a indossare scarpe troppe strette o di una taglia in più?

E per il nostro collo e le nostre spalle è esattamente la stessa cosa. Anche loro hanno bisogno della stessa attenzione che riserviamo ai nostri piedi.

La Nightingold è la prima azienda a proporre il cuscino su misura. Attraverso un processo di indagine approfondita delle tue necessità e dei tuoi gusti, siamo in grado di creare il cuscino in memory foam creato apposta per te, diverso da quello di qualsiasi altro.

A partire da materiali di elevata qualità, creiamo ricette su misura in grado di trasformare i desideri e le necessità del cliente nel suo cuscino su misura.

Cosa aspetti, dunque. E’ il momento di iniziare a dormire bene.

Contattaci per scoprire come possiamo aiutarti a riposare finalmente come meriti.


    MailTelefonoWhatsApp

    Solo idioma maternoPreferisco l'inglese


    * Campi obbligatori.