I colori e la qualità del riposo: che cosa hanno in comune queste due parole che sembrano essere così lontane?

i colori possono impattare la qualità del tuo riposo

scopri i colori che possono migliorare la capacità di rilassarti prima di dormire by Nightingold

Hai mai sentito parlare del potere dei colori sulla qualità del tuo riposo? Lo sapevi che la scelta del colore delle pareti della tua camera da letto può essere la causa dei tuoi sonni disturbati?

Vediamo come.

Il potere dei colori

La parola colore definisce la capacità di un oggetto di riflettere o emettere luce, generando sensazioni differenti e reazioni variegate del cervello.

Qualsiasi guru del marketing sa che i colori sono come una magia: hanno la capacità di influenzare le emozioni, le opinioni e il modo con cui reagiamo agli stimoli.

E’ scientificamente dimostrato che i colori riescono, addirittura, ad avere un impatto sull’innalzamento del battito cardiaco e della pressione sanguigna.

Di seguito trovi una rappresentazione del legame tra colore ed emozione. Il colore rosso, per esempio, aumenta lo stato di eccitazione, passione e persino la paura.

collegamento tra colore ed emozione scatenante e impatto sul riposo

I colori e la qualità del riposo

Ma se i colori sono sufficientemente potenti da influenzare il tuo umore e il battito cardiaco, non è così strano pensare che possano avere un impatto anche sulla qualità del tuo sonno.

Un buona notte di sonno non rappresenta “solo” un momento di riposo. Una notte di sonno è il momento in cui il nostro corpo ripristina e ripara il tessuto muscolare, preparandosi e energizzandosi per il giorno successivo.

Leggi di più sul nostro articolo “l’importanza di un buon riposo”.

Per quanto possa sembrare incredibile, un buon sonno è anche influenzato dall’ambiente circostante, proprio come ne è influenzato il nostro umore. E lo è tanto di più quanto si ha difficoltà ad addormentarsi.

Chi non riesce ad addormentarsi subito, infatti risente maggiormente di ciò che gli sta intorno, perché passa più tempo nel letto in situazione di veglia cosciente.

In tal caso, fare attenzione ai colori dominanti della tua camera da letto potrebbe aiutarti.

I colori migliori per un riposo profondo

Utilizzare i colori adeguati per la pittura murale della tua camera da letto è un fattore da non sottovalutare quando si cerca di migliorare la qualità del proprio sonno.

Moltissimi colori, infatti, quando usati correttamente restituiscono quella sensazione, se pur inconsapevole, di benessere e relax, certamente utile ad un buon riposo. Viceversa, potrebbero diventare fonte di disturbi.

Quindi, qual è il colore “magico” quando parliamo delle mura della tua camera da letto?

Uno studio effettuato da un importante brand inglese nel mondo degli hotel (Travelodge hotels), ha aiutato a determinare quali colori conciliano un buon sonno e quali, al contrario, possono arrivare ad ostacolarlo.

Lo studio della Travelodge effettuato su oltre 2.000 hotel differenti, ha analizzato la qualità e la quantità delle ore di sonno dormite ogni notte, e le ha correlate ai colori di ciascuna stanza.

I risultati sono stupefacenti: alcuni colori sono stati dichiarati come i migliori , mentre altri completamente da evitare. Prima di vederli nel dettaglio, vediamo alcune considerazioni generali.

Si è osservato che a parità di colore, le tonalità più tenui e delicate promuovono un sonno migliore rispetto   a quelle più sgargianti.

Sono inoltre più indicate le finiture opache piuttosto che quelle brillanti o glossy. Infatti l’effetto opaco restituisce una sensazione di sofficità, e la sofficità asseconda il piacere del relax, e quindi l’addormentamento.

Ecco i colori che gli specialisti considerano i migliori dal punto di vista dell’impatto benefico che hanno sul tuo riposo.

Blu

Il blu è la scelta migliore per la pittura della tua stanza.

La ricerca ha dimostrato che le persone che passavano la notte in una stanza dalle mura azzurre si addormentavano molto più facilmente.

Il colore blu, infatti, possiede proprietà calmanti, aiutando addirittura l’abbassamento del ritmo cardiaco e della pressione del sangue, tutti elementi essenziali per raggiungere una buona qualità di riposo notturno.

l'impatto dei colori sul sonno: il blu è il colore della tranquillità

La natura offre moltissimi paesaggi rilassanti dal colore blu: da un cielo limpido a una cascata di acqua scintillante. E una stanza da letto dalle mura blu può indurre al medesimo benefico stato d’animo di quiete in cui ci si immerge quando si osservano questi scenari naturali mozzafiato.

L’azzurro pastello è un colore che può anche essere utilizzato come base a cui associare pareti di colori differenti, magari dalle tonalità più scure .

Se, poi, si scelgono anche effetti particolari, trasformando il soffitto in un cielo stellato o una delle pareti in una spiaggia caraibica, …. Beh, l’effetto relax è certamente assicurato!

Ma perché il blu?

Il motivo per cui il blu ha questo particolare effetto sul nostro organismo va ricercato nei nostri occhi.

La retina possiede dei ricettori specifici chiamati cellule gangliari retiniche .  Tali ricettori comunicano con la parte del nostro cervello che regola il nostro ritmo circadiano, influenzando dunque il funzionamento del nostro organismo sotto diversi punti di vista, uno tra tutti il ciclo di sonno-veglia e l’alternarsi delle fasi del sonno (scopri di più sui cicli del sonno).

Sembrerebbe che tali ricettori siano sensibili al blu e che, quando in contatto con tale colore, siano loro che operano sull’organismo per ridurre la pressione sanguigna e il battito cardiaco. Sono dunque tali cellule, “innamorate del blu” , a prepararvi per un riposo perfetto.

Giallo

Un altro colore considerato utile a indurre un sonno notturno profondo è il giallo, con la sua allegria ed eleganza.

l'impatto dei colori sul riposo: il giallo è un colore rilassante

Il giallo riesce a fornire delle vibrazioni positive ed energizzanti. Questo porterebbe a vivere un riposo più sereno, costellato di sogni positivi. La stimolazione del sistema nervoso operata da questo colore favorisce il rilassamento muscolare.

Inoltre tale colore crea un ambiente dai colori caldi e accoglienti.

Quando si passa a tonalità di giallo molto chiare  e luminose, si consiglia di fare attenzione a non esagerare, E’ sempre bene affiancarle a colori più scuri e opachi, perché hanno la potenzialità di illuminare troppo la stanza e “raffreddarla” troppo.

Un colore perfetto per compensare questo effetto luminosità del giallo chiaro è il grigio argento. Sono colori che riescono a compensarsi e entrambi considerati adatti a conciliare un buon riposo.

Verde

Il verde è il colore per definizione associato alla natura. Erba, giardini, alberi … tutto è contraddistinto da un bel verde scintillante. E cosa c’è di più rilassante di un bel paesaggio naturale?

il verde è un colore rilassante e adatto per un riposo di qualità

Il Feng Shui associa tale colore all’amore, al matrimonio, alla fama e alla reputazione, nonché all’energia positiva più in generale. Tutti elementi positivi.

Il verde, dunque, aiuta la fase di relax inducendo più facilmente stati di sonno profondo, perfetti per svegliarsi il mattino seguente più riposati ed energizzati.

In coppia con tonalità di bianco o miele, il verde rende la camera da letto un ambiente invitante, all’interno del quale si desidererà solo rilassarsi.

Responsabile, quindi, di creare un ambiente in cui la calma regna sovrana, il verde è considerato il 3^ colore più popolare all’interno delle camere da letto.

Grigio chiaro / argento

il color argento è adatto per un riposo di qualità

Un altro colore molto popolare nelle stanze da letto è il grigio chiaro/argento, o anche detto silver. Per quanto possa sembrare strano, il colore silver tenderebbe a calmare stati di inquietudine, proprio grazie a questo suo effetto metallico che lo caratterizza.

Inoltre sembrerebbe ricordare al nostro organismo il chiaro di luna, offrendo un segnale al nostro corpo chiaro e diretto: è ora di andare a dormire.

Ma attenzione. Per far sì che questo segnale venga interpretato dal nostro organismo in modo univoco, è importante che tu non passi troppo tempo in camera da letto facendo altre attività. Lavorare, guardare la tv o mangiare, confonderebbero il tuo organismo, che non riuscirebbe più ad assegnare un significato univoco al segnale inviato dal colore.

Infine al colore grigio il nostro immaginario associa le giornate cupe e piovose, quelle che ci piacerebbe passare stesi nel letto a riposare, cullati dal rumore della pioggia. Pitturare le pareti della tua camera di grigio può generare lo stesso effetto, aiutandoti a desiderare un lungo e profondo riposo.

Arancione

Nella classifica dei colori che inducono il sonno, l’arancione occupa il 5^ posto.

l'arancione è adatto al relax, anche se è un colore intenso

Tonalità di arancione offrono calore alla tua stanza e aiutano a creare una atmosfera rassicurante. Sembrerebbe che abbia addirittura impatto sulla facilità di digestione, soprattutto quando si va a dormire poco dopo aver cenato.

Nonostante si possa pensare che il colore arancione possa essere aggressivo e “squillante”, è usato moltissimo come elemento di relax, anche in centri benessere e termali, perché ha influenza direttamente sul relax muscolare.

Si consiglia però di non eccedere e di utilizzarlo in affiancamento ad altri colori.

Essendo il blu e l’arancione colori complementari e particolarmente adatti per l’ambiente notturno, utilizzarli insieme significa generare un ambiente perfetto, promuovendo sia il relax fisico (arancione) che la tranquillità emotiva (blu)

Rosa

Se credi che il rosa sia un colore adatto solo per donne e bimbe, non sei sulla strada giusta.

il rosa non è un colore solo per donne e bambini ma è un calmante naturale

Più volte il rosa è apparso nella lista dei colori riposanti, adatti per la tinteggiatura delle camere da letto. E non senza una ragione.

Il rosa è uno dei colori con maggior potere calmante, riconosciuto per la sua capacità di promuovere sentimenti di gioia e pace.

Se poi lo si affianca a pareti bianche o argentate, la stanza assume un look piacevole e cool.

Contribuisce, quindi, all’incremento della qualità del sonno che ciascuno di noi ricerca quotidianamente, senza rinunciare al fashion.

Attenzione però a non esagerare con l’intensità. Come tutti i colori che contengono del rosso, è importante utilizzare tonalità meno cariche, che non ricordino il colore della agitazione.

E’ quindi meglio orientarsi verso sfumature più leggere e opache, per mantenere la stanza un luogo adatto a sonni tranquilli.

Il color lavanda o viola intenso

Un altro colore considerate rilassante è la lavanda, della famiglia del viola intenso.

il color lavanda aiuta a migliorare la qualità del riposo

Utilizzato per aumentare la profondità del sonno notturno, è anche conosciuto per stimolare la creatività. Svegliarsi immerso in un … “campo di lavanda”, può persino arrivare ad aumentare la produttività giornaliera.

La nostra mente associa il color lavanda al lusso e alla conseguente sensazione di sicurezza e tranquillità che esso scatena nelle nostre coscienze.

Tale sentimento sembra essere applicato anche al sonno che, quando inserito in ambienti dai colori viola intenso, sembra scatenare una particolare sensazione di tranquillità, serenità, sicurezza.

Inoltre, la naturale scurezza di tale colore ricorda al nostro organismo che è arrivato il momento di riposare e di abbandonarsi tra le braccia di Morfeo.

Ma attenzione! Esattamente come per il grigio, per far sì che questo segnale venga interpretato dal nostro organismo in modo univoco, è importante che tu non passi troppo tempo in camera da letto facendo altre attività. Lavorare, guardare la tv o mangiare, confonderebbero il tuo organismo, che non riuscirebbe più ad assegnare un significato univoco al segnale inviato dal colore.

Quando in coppia con il bianco, oltre a promuovere calma e relax, offre un ambiente elegante e di design.

E’ anche molto adatto in associazione con il rosa intenso, perché smorza la sensazione di energia che potrebbe derivare dal rosa troppo carico.

I colori inadeguati

In contrapposizione a quanto visto sopra, lo studio ha rilevato anche quali sono i colori da evitare caldamente quando si sceglie di tinteggiare la camera da letto.

Il rosso, il marrone e il grigio scuro promuovono sogni agitati e incubi, trasformando la nottata in un riposo frammentato, agitato e nervoso.

Le conseguenze? Scarso riposo, stanchezza al risveglio e pessima giornata!

Anche se i colori che si scelgono per la propria camera da letto non sono l’unico fattore determinante per poter godere di un buon riposo, la loro influenza è oramai riconosciuta.

Creare un’atmosfera serena, calma e rilassante può realmente aiutarti a migliorare la qualità del tuo riposo.

Scegli, poi, di adottare i comportamenti adatti a garantire al tuo organismo le condizioni migliori per passare una notte di riposo energizzante. Verifica se la posizione che assumi durante la notte è la causa dei tuoi continui risvegli e se il cuscino che utilizzi ti supporta adeguatamente. Scopri di più sulle posizioni di sonno e l’impatto sulla tua salute.

Ricorda: prenderti cura del tuo riposo significa prenderti cura della tua salute.

La Nightingold opera quotidianamente per migliorare l’esperienza di riposo di ciascun cliente, offrendo un servizio di sviluppo di cuscini su misura per ogni singolo cliente e le sue necessità specifiche.

Scopri il mondo Nightingold e il suo rivoluzionario servizio di creazione del cuscino su misura.

Possiamo aiutarti a risolvere i tuoi problemi di sonno e migliorare la qualità delle tue giornate!

 

The brand Icon of Nightingold_The Nightingale, a bird whose lirical song is utilized as a treatment to relaxScopri come. Fai un click sul nostro Usignolo e contattaci per avere ulteriori informazioni.

Siamo felici di mettere a tua disposizione la nostra competenza.