esperienza personale di una cliente nightingold

Dobbiamo ammetterlo. Intervistare i nostri clienti ci piace sempre di più, perché sentiamo dalla loro viva voce il riconoscimento di tutto il nostro lavoro quotidiano. Oggi pubblichiamo l’intervista a Veronica Finazzi, una giovane parrucchiera che qualche mese fa ha cercato su internet una soluzione ai suoi dolori cervicali. E ha trovato Nightingold.

Ciao Veronica, da quanto tempo soffri di cervicalgia?

Da tanti anni. In parte questo è dovuto al mio lavoro. Sono co-titolare a Chiuduno – in provincia di Bergamo – di un salone di parrucchiere (Michi e Vero Fashion Style) e passo anche 12 ore al giorno in piedi. Frequento quasi ogni settimana un fisioterapista che riesce a darmi sollievo ma non può fare miracoli. Complice una postura scorretta e lo stress che mi si scarica tutto sul collo e sulle spalle, devo purtroppo convivere con questi dolori, cercando di limitarli sia di giorno che di notte.

Come erano le tue nottate?

Pessime! Assumevo posizioni stranissime per alleviare il dolore al collo. Ho letto un vostro articolo sui 6 modi sbagliati di posizionare il cuscino e mi ci sono riconosciuta in pieno. A volte anch’io mettevo il braccio sotto al cuscino o addirittura usavo tre cuscini, uno sopra l’altro, per avere il giusto supporto. Ma mi svegliavo in continuazione e di giorno mi sentivo davvero poco riposata. Lavorare in quelle condizioni non è semplice così ho cercato su google i migliori cuscini per la cervicale e sono capitata sul sito nightingold.it.

Cosa ti ha colpito del nostro sito? 

Mi ha intrigato il discorso del “su misura”. Pensare di essere intervistata e di avere un prodotto realizzato ad hoc in base alle mie esigenze. Questo ha fatto la differenza nella mia percezione. Così vi ho contattato per avere maggiori informazioni. Siete stati molto competenti e gentili nello spiegarmi ogni dettaglio ma ho dovuto pensarci un po’ prima di acquistarlo, anche per il prezzo.

 Il prezzo ti spaventava?

Diciamo che non è un acquisto che ho fatto con leggerezza. Poi all’ennesima notte in bianco ho capito che il mio riposo valeva molto di più del costo del cuscino. Ho fatto il pagamento e subito dopo il colloquio telefonico con un tecnico Nightingold. Mi ha spiegato bene come prendere le misure e gli ho raccontato tutto sulla mia cervicale, le mie posture, le mie protusioni. Una specie di check up medico.

Come è stato l’unboxing?

Ero in negozio con alcune mie clienti. Tutte erano affascinate dal packaging. Anche io ovviamente ma insomma… sono una persona pragmatica e prima di giudicare volevo metterlo alla prova. Al tatto il cuscino mi sembrava semi-duro ma questo è dovuto al fatto che nei miei vecchi cuscini sprofondavo. Non li avevo scelti ma mi erano stati dati insieme al materasso.

E adesso, puoi giudicare il tuo cuscino su misura Nightingold?

Assolutamente sì e il giudizio è super positivo. Fin dalla prima notte ho dormito come un sasso. Nel letto non mi muovo più come una tarantola e riesco sempre a trovare la giusta posizione e il supporto ideale.

Anche adesso che sono incinta al quinto mese non ho nessun problema a prendere sonno. Certo, alcuni giorni ho ancora dei dolori e continuo ad andare dal fisioterapista, ma il riposo è migliorato alla grande. Da 1 a 10? Direi 9!

Anche tu soffri di cervicalgia? 

Se ci hai già provato in tutti i modi e non sai più cosa fare, non puoi perderti il nostro articolo. Avrai degli spunti interessanti su cui riflettere.

Ti piacerebbe ricevere una consulenza personalizzata per migliorare il tuo riposo?